martedì 20 marzo 2018

Segnalazione: "I doni della madre terra" di Chantal Lazzaretti

Ehilà readers,
torno oggi con la segnalazione di un nuovo meraviglioso libro che proprio non potrete perdervi! L'opera in questione è la prima di Chantal Lazzaretti: "I doni della madre terra", romanzo nato dalla sua irrefrenabile passione per la scrittura e per il genere fantascientifico.



Genere: Fantascienza
Collana: Phantasia
Anno: 2017
Pagine: 402
Prezzo: € 15,00
ISBN: 
Casa editrice: Linee Infinite Edizioni 


Trama
 In un futuro lontano, il genere umano si trova coinvolto in un’avventura straordinaria alla riscoperta del pianeta Terra. Gli uomini arrivano da un mondo senz’anima, tecnologicamente avanzato ma ormai privo di ri­sorse, per ritornare alle origini. Vogliono ripercorrere le orme dei propri avi, riscoprendo la vita senza le barriere e i filtri imposti dall’utilizzo costante della tecnologia. Madre Natura è pronta ad acco­gliere i propri figli regalando loro gioie e sfide da affrontare. Tutto è nuovo e molte cose sono cambiate sulla Terra. Alexy vive sulla propria pelle quest’avven­tura e, insieme ai suoi compa­gni, scopre i misteri di questo nuovo pianeta. Il mare è senza dubbio l’attrattiva più grande e i suoi segreti richiamano l’atten­zione della ragazza. Qualcosa la segue costantemen­te nelle sue esplorazioni marine e un ragazzo dai profondi occhi blu le compare davanti miste­riosamente. Una presenza ma­gnetica, ipnotica, che porta Alexy ad innamorarsi di lui perdendo di vista la realtà. Fantasia e certezze si alternano. Nuovi luoghi ed esseri straor­dinari si susseguono mettendo in dubbio la presenza del ra­gazzo dagli occhi blu. Molte domande tormentano Alexy. Di chi si potrà fidare? Chi dice la verità? Qual è la realtà? Chi de­ve temere?


Booktrailer



L'autrice...
Chantal Lazzaretti (1988) vive a Reggio Emilia. Sensibile, curio­sa, decisa, mostra da sempre interessi per l’arte in tutte le sue forme. Dalla madre eredita l’amore per i viaggi e dal padre
quello per la storia. Curiosità storiche e scientifiche, viste nel più vasto quadro della condi­zione umana, sono l’humus della sua narrazione, alimenta­te da una particolare visione e lettura del mondo antico e con­temporaneo. La passione per il fantasy, la fantascienza, il thril­ler, e la loro intersezione, costi­tuisce nucleo e ragione dei suoi racconti. I “Doni della Madre Terra” è il suo primo romanzo.

sabato 10 febbraio 2018

Recensione: "Il sole è anche una stella" di Nicola Yoon

Vi avevo già anticipato in un precedente articolo che ben presto vi avrei parlato della nuova splendida creazione di Nicola Yoon, straordinaria autrice di young adult che conoscerete già per il precedente bestseller "Noi siamo tutto". Ebbene, appena un paio di settimane fa è stato pubblicato il romanzo in questione ed io con estremo piacere vi riporto oggi il mio parere. Ovviamente sto parlando di "Il sole è anche una stella", edito dalla Sperling & Kupfer nella collana Pandora.





pp. 384
prezzo: 18,90 euro
disponibile in cartaceo e in ebook
data d'uscita: 16 gennaio 2018

TRAMA

Natasha non crede né al caso né al destino. E neppure ai sogni: non si avverano mai. Sua madre dice che le cose succedono per una ragione. Ma Natasha è diversa. Crede piuttosto nella scienza e nella relazione causa-effetto. Ogni azione conduce necessariamente a un'altra e così via. Sono le azioni di ognuno a determinare il destino. Per intenderci, non è il tipo di ragazza che incontra un ragazzo carino in un polveroso negozio di dischi a New York e s'innamora di lui. Eppure è quel che accade, proprio a dodici ore dall'essere rimpatriata in Giamaica insieme alla sua famiglia.
Lui si chiama Daniel. È il figlio perfetto, studente modello e sempre all'altezza delle molte aspettative dei genitori. Quando è con Natasha, però, tutto è diverso. Qualcosa in lei gli suggerisce che il destino abbia in serbo un che di speciale - per entrambi. Ed è come se ogni momento della loro vita li avesse preparati solo per vivere questo meraviglioso, singolo istante.

La storia ha come protagonisti due adolescenti che sono praticamente agli antipodi tra loro. Lei si chiama Natasha ed è forse il più giovane carattere così prontamente disilluso di cui io abbia mai letto. Si tratta di una ragazza che dice di non avere sogni e passioni o quanto meno di non credere in tali cose. Ha una visione della vita permeata di un realismo crudo e cinico. In realtà questo suo modo di interagire è solo una copertura, una dura corazza che la protegge dal mondo esterno,  Se oggi Tasha è così, è perchè paradossalmente non può fare altrimenti... troppe volte è stata tradita ed illusa, per tale ragione crede che la cosa più giusta sia attenersi alla visione scientifica del mondo che la circonda.  Poi, come ne non bastasse, sarà proprio suo padre ad infierirle l'ultimo atroce dolore. Infatti è lui l'artefice dell'espatrio a cui la sua stessa famiglia dovrà far fronte. La ragazza ha origini giamaicane ma è praticamente cresciuta a New York dove c'è tutta la sua vita che da un momento all'altro si ritroverà a dover crudelmente abbandonare. La realtà è che sul suolo americano sono solo degli immigrati clandestini, un errore del padre li porterà allo scoperto e saranno obbligati a lasciare il paese con un brevissimo preavviso.

Risultati immagini per DANIEL E NATASHA YOON

Ovviamente in tutto ciò Tasha, con la sua visione meccanicista e determinista, non sa neanche in che pianeta abiti quella cosa denominata destino... La buona notizia è che sarà costretta a ricredersi nell'attimo stesso in cui incontrerà Daniel. Lui è il nostro protagonista maschile, nonché il mio preferito! Ho adorato la sua strabiliante natura di sognatore, il suo sconfinato amore per la poesia, il suo essere così genuino... Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un intrigato rapporto con i genitori. Daniel è un ragazzo coreano, nato a New York dalla classica famiglia poco progredita mentalmente e con la quale lui non riesce a trovare un punto d'incontro. L'unica via possibile per far vivere in tranquillità i suoi, sembrerebbe il doverli assecondare in tutto, in particolare sulle scelte relative al futuro. Questi ultimi vedono per lui una carriera da medico. La realtà però è che lui non sente affatto sua questa professione, non è un appassionato di scienze e semmai dovesse realmente intraprendere la suddetta carriera, sarebbe solo ed unicamente per dare soddisfazione ai suoi genitori...
"In casa mia non è permesso cambiare. Dobbiamo diventare medici, è quella la nostra strada. E da quei binari non si esce. [...] Fingerò che il mio futuro sia ancora aperto e che possa succedere di tutto."
Immagine correlataLe vite dei due ragazzi si scontrano in un momento cruciale, quando mancano appena dodici ore all'espatrio di Natasha. Un tempo relativamente breve penserete, ed invece la Yoon è stata capace di estendere questa dimensione spazio temporale in un tripudio di sentimenti e amore senza fine. Sembrerebbe impensabile ma in così poco tempo succederà davvero di tutto, Daniel e Natasha avranno modo di incontrarsi e scontrarsi con l'amore, essere travolti dalle sue dinamiche,  sperimentando gioie e sofferenze della vita...


Ho apprezzato tantissimo questo nuovo capolavoro della Yoon per numerosi motivi. In primis la trattazione di tematiche molto importanti e particolarmente vicine al nostro contesto sociale. Non si parla solo di adolescenza, di scelte future e di genitori ma anche di immigrazione, dell'integrazione dell'altro e più in generale del concetto di alterità in una città così cosmopolita come New York. Immaginate tutto ciò espresso nei termini stilistici della Yoon, che lasciatemelo dire sono assolutamente straordinari, e otterrete una miscela perfetta! L'autrice ha uno stile rapido e fluido. I capitoli sono brevi e coincisi e ciò rende la lettura estremamente libera. Una peculiarità è il fatto che abbia inserito nel corso della storia anche dei capitoli riguardanti personaggi che vediamo tratteggiati sullo sfondo, ponendo in primo piano storie diverse da quella dei protagonisti, tranci di vita che catturano fin da subito l'attenzione del lettore.
Risultati immagini per DANIEL E NATASHA YOON
Sul finale sento di non voler spendere troppe parole, onde evitare di farvi spoiler. Ovviamente sempre della Yoon stiamo parlando, quindi c'è un'alta probabilità di ritrovarvi una conclusione tutt'altro che fiabesca, anzi piuttosto un finale che potrebbe fare in qualche modo a pugni con la dura realtà... ma questo lascio che siate voi a scoprirlo, intanto non posso che consigliarvelo. Si tratta del young adult più bello che io abbia letto dall'inizio dell'anno quindi, a maggior ragione se siete amanti di questo genere, non potrete proprio perdervelo!💖




mercoledì 31 gennaio 2018

Recensione: "L'ultima notte al mondo" di Bianca Marconero


"Saresti solo tu", mi dice, "l'ultima notte al mondo io la passerei con te". 💜
E sarà che non conta più, sarà che mi guarda ed io affogo, ma questo è un colpo che arriva senza filtri. Esplode al centro del buco che ho nel cuore. 

È da una celebre canzone del grande Tiziano Ferro che Bianca Marconero trova l'ispirazione per il titolo del suo romanzo, "L'ultima notte al mondo"

Questo contemporary romance è stato pubblicato con la Newton Compton lo scorso anno ed io ammetto di essere sempre stata incuriosita dal titolo, essendo una grandissima amante della musica di Tiziano. Ora che finalmente ho avuto la splendida opportunità di leggerlo, sono contentissima di potervi esprimere il mio sincero parere in una recensione. Ma prima di tutto ciò, diamo un'occhiata a qualche dato tecnico e alla sinossi...



€ 5,90
pp. 448


Quante volte ci si può innamorare della stessa persona?
Marco Bertani ha ventitré anni, alle spalle un’adolescenza tutt’altro che semplice e davanti a sé un futuro nel quale potrà contare solo su se stesso.
 Un giorno inaspettatamente si imbatte in Marianna Visconti, ex compagna del liceo e amore non corrisposto della sua vita. I loro mondi non potrebbero essere più lontani: Marianna, dopo aver studiato negli Stati Uniti, sta facendo pratica legale presso il prestigioso studio di un amico di famiglia, mentre Marco sbarca il lunario lavorando come operatore per una rete televisiva locale. Quando però le viene prospettata l’occasione di condurre un programma ideato proprio da lui, Marianna decide di accettare la sfida, convinta che così potrà dimostrare a Luca, il fidanzato con cui è in crisi, di cosa è capace: lei e Marco si troveranno quindi a lavorare gomito a gomito e scopriranno di non essere poi così diversi come credevano…
Bugie, tradimenti e gelosie: un romanzo sull’amore romantico, divertente e profondo, che sa arrivare al cuore dei lettori 


Ebbene  questa volta confesso di non sapere bene da dove partire, si tratta di un romanzo su cui si potrebbe dire davvero molto... Facciamo che senza troppi giri di parole arrivo un secondo al punto, comunicandovi che ho adorato alla pazzia questo contemporary romance! Da come avrete potuto intuire, "L'ultima notte al mondo" è il primo romanzo che leggo di Bianca Marconero e sono felicissima di averlo fatto perchè da questo momento l'autrice è entrata direttamente a far parte della mia Top Ten personale!


L'immagine può contenere: 1 persona, persona sedutaEra da un po' che non leggevo storie romantiche, sarà che un po' ero stanca dei soliti cliché e di quelle dinamiche ormai ritrite che ben tutti conosciamo ma questo libro ha fatto rinsavire in me la voglia per il genere. Insomma attualmente leggerei volentieri qualcos'altro con al centro una bella e scoppiettante storia d'amore, tuttavia so anche che farei fatica a trovarne una che adesso possa reggere perfettamente le mie alte aspettative dato che Marco e Marianna le hanno completamente stravolte, portandole alle stelle. Ed ora penserete cosa mai abbiano fatto di così speciale questi due... Ebbene, loro semplicemente sono stati in grado di prendere il mio povero cuore e di farlo battere all'impazzata, di colmarlo di gioia e poi di distruggerlo senza pietà a momenti alterni. Tutto ciò per farvi capire quanto i sentimenti e le realtà raccontate siano così tangibili agli occhi del lettore. In fondo Marco e Marianna non sono due ragazzi molto diversi da ciò che potremmo vedere noi nel quotidiano. Lui ha un passato tutt'altro che roseo, ha incontrato l'amore (Marianna) ai tempi del liceo e da allora non l'ha mai più lasciato, nonostante di anni ne siano passati. Lei è la classica brava ragazza, figlia di borghesi che l'hanno cresciuta come una principessa nel bel mezzo del panorama sociale e culturale della straordinaria Bologna. Fidanzata da una vita con lo stesso ragazzo e con l'intera esistenza che sembra essere già programmata. Apparentemente felice, ma in fondo molto triste. Lo stesso vale per Marco in effetti, conduce una vita tanto differente da quella di Marianna ma la felicità sembrerebbe solo un lontano desiderio anche per lui. 



In un attimo si troveranno fianco a fianco in un'avventura straordinaria, la produzione di un programma televisivo. Questa cosa farà sì che essi passino molto tempo assieme ed in un attimo ricordi della lontana realtà liceale, tristi verità e amori mai svelati che non potranno restare celati  ancora a lungo verranno a galla... La situazione così non sembrerebbe molto tragica ma se vi dicessi che potrebbe esserci un ex alquanto scomodo? Luca, un ragazzo traditore e manipolatore da cui sarebbe più che opportuno stare alla larga.

Il romanzo segue una serie di vicende che si intrecciano tra loro in una maniera straordinaria, sembra quasi di guardare una serie tv, una di quelle in cui un episodio tira l'altro fino ad arrivare inesorabilmente alla conclusione e a provare un'amare tristezza per quel finale che sta portando via da te personaggi che hai amato. Ovviamente una nota di merito va allo stile narrativo dell'autrice che è dolcemente incalzante, rapido e lineare pur essendo ricco di descrizioni che quindi non si rivelano mai banali o noiose. Il romanzo è narrato dal punto di vista di entrambi i protagonisti, una scelta davvero molto intelligente perché dà la possibilità al lettore di immedesimarsi a momenti alterni sia nella parte di Marco che di Marianna, entrando così nelle loro realtà più recondite e cogliendo il massimo da entrambi.


Altra cosa che ho apprezzato tantissimo è stata l'ambientazione. Il tutto prende vita per le bellezze di una città semplicemente eterna come Bologna. Più leggevo di quelle vicende ambientante in quelle strade, in quelle piazze e più mi rendevo conto che è esattamente così che doveva andare, che la Marconero non avrebbe potuto fare scelta più azzeccata!

 Alla fine del romanzo troverete anche una sorte di prequel sulla vita di Marco che sono sicura vi farà più che piacere! Anche questo intitolato con una delle splendide canzoni di Tiziano Ferro (Ed ero contentissimo) fa dritto breccia nel cuore di un qualsiasi lettore che avendo già letto di Marco e Marianna non potrà non essere rimasto affascinato dalla personalità di questo straordinario ragazzo, all'apparenza forte e un po' strafottente ma con un cuore vero.

Solitamente non do mai un giudizio numerico ai romanzi che leggo ma se dovessi farlo questa volta, darei assolutamente 5 stelle. Se vi piacciono i romance, questo non potrete proprio farvelo scappare, se poi siete anche fan di Tiziano Ferro allora sappiate già che avete un importante tratto in comune con la meravigliosa Marianna e quindi a maggior ragione, non potrete non dare dare un'opportunità alla strabiliante penna di Bianca Marconero!

A presto,


venerdì 26 gennaio 2018

"Il sole è anche una stella", il nuovo romanzo di Nicola Yoon



Appena qualche giorno fa è stato pubblicato dalla Sperling & Kupfer un titolo che sta letteralmente spopolando: "Il sole è anche una stella", ultima creazione letteraria di Nicola Yoon. Un nome di cui abbiamo ampiamente parlato un po' di mesi fa. Questo perchè è uscito l'adattamento cinematografico del young adult che con la sua dolcezza ha saputo conquistare il cuore di tutti noi! Non è forse questa una ragione più che sufficiente per dare nuovamente una possibilità ad una scrittrice bestseller del calibro della Yoon? Se ho qualche certezza in questa vita, è che il nome della Yoon può essere affiancato alla parola young adult poichè lei ha una maestria con il genere come poche persone al mondo.  💜




Titolo: Il sole è anche una stella 
Data di pubblicazione: 16 Gennaio 2018
Editore: Sperling & Kupfer
Autrice: Nicola Yoon
Prezzo: 18,90 €
Pagine: 384

«C'è un'espressione giapponese che mi piace: "koi no yokan". Più che un colpo di fulmine vero e proprio, descrive un colpo di fulmine a scoppio ritardato. La sensazione che provi quando incontri la persona di cui finirai per innamorarti. Magari non sarà amore a prima vista, ma inevitabilmente ti innamorerai di lei. Proprio quello che mi sta accadendo adesso.»

Natasha non crede né al caso né al destino. E neppure ai sogni: non si avverano mai. Sua madre dice che le cose succedono per una ragione. Ma Natasha è diversa. Crede piuttosto nella scienza e nella relazione causa-effetto. Ogni azione conduce necessariamente a un'altra e così via. Sono le azioni di ognuno a determinare il destino. Per intenderci, non è il tipo di ragazza che incontra un ragazzo carino in un polveroso negozio di dischi a New York e s'innamora di lui. Eppure è quel che accade, proprio a dodici ore dall'essere rimpatriata in Giamaica insieme alla sua famiglia. Lui si chiama Daniel. È il figlio perfetto, studente modello e sempre all'altezza delle molte aspettative dei genitori. Quando è con Natasha, però, tutto è diverso. Qualcosa in lei gli suggerisce che il destino abbia in serbo un che di speciale - per entrambi. Ed è come se ogni momento della loro vita li avesse preparati solo per vivere questo meraviglioso, singolo istante.

L'autrice
Nicola Yoon è cresciuta in Gamaica e a Brooklyn. È un ingegnere elettronico. Oggi vive in California, con il marito e la figlia. È proprio l'istinto protettivo derivatole dalla nascita di quest'ultima ad averle ispirato il suo libro d'esordio Everything, Everything (in italiano Noi siamo tutto, edito da Sperling & Kupfer nel 2017). Dal libro, il film omonimo del 2017.

"Il colore del caos", il nuovo romanzo di Giovanna Roma

Ehilà readers,

l'articolo di oggi è dedicato alla presentazione del nuovo romanzo di Giovanna Roma. Se siete soliti frequentare il blog allora già conoscerete il nome di questa straordinaria scrittrice che ho avuto modo di ospitare già per qualche segnalazione un po' di tempo fa.

"Il colore del caos" è il titolo di questo strabiliante romance la cui trama promette davvero bene! Curiosi di sapere di cosa si tratta? Se sì, non vi resta che proseguire nella lettura della pagina poichè troverete tutte le informazioni necessarie! 💜


Lui indossa jeans e tatuaggi. Io una divisa scolastica.
Lui ha un lavoro che ama, io una vita che odio.
Scott Turner è uno stronzo ventisettenne. Io, Allison Newborn, ammetto di essere una sedicenne difficile da gestire.
Gli sono caduta tra capo e collo e per questo crede di dettare le regole. Certo, continua a ripetertelo.
Abbandonata al lusso di una vita agiata, con due genitori sempre presi da sé stessi, è difficile obbedire agli ordini.
Tutto in lui gli urla di starmi lontano.
Tutto in me prega di combattere dei sentimenti che dovrei rinnegare.
Non abbiamo scelta, siamo costretti a trovare l'armonia in questo caos.
A volte gli incontri avvengono nel tempo sbagliato.
Ci trasformano per sempre.
Ci costano tutto.
Cos'altro può accadere a un amore proibito?



SERIE: è un volume singolo.

AUTRICE: Giovanna Roma
Self-pubblishing
GENERE:  Forbidden romance
DATA PUBBLICAZIONE: 14 dicembre 2017
PREZZO: € 2,99
PAGINE:  394

Dove acquistarlo?




OPERE PRECEDENTI:
-La mia vendetta con te (dark romance);
-Il Siberiano (dark romance);
-Adam (Deceptive Hunters Series 1 dark romance);
-Razov (Deceptive Hunters Series 2 dark romance);
-Cassia (Deceptive Hunters Series 3 dark romance).



Biografia autrice

Sono nata e cresciuta in Italia e viaggiato sin da bambina. I generi che leggo spaziano tra thriller, psicologia, erotico e dark romance. Anche quando un autore non mi convince, concedo sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. Sono autrice dei romanzi "La mia vendetta con te, il suo sequel "Il Siberiano", lo storico "Il patto del marchese" e la serie dark "Deceptive Hunters".

martedì 9 gennaio 2018

Recensione: "Will ti presento Will" di John Green e David Levithan

Salve readers, 

la prima recensione dell'anno è dedicata ad uno dei libri del grandioso John Green. Forse, tra tutti, proprio quello che più preferisco. Sto parlando del young adult "Will ti presento Will", pubblicato per la prima volta nell'aprile del 2010. Recentemente è uscita una nuova edizione, qui in Italia, edita e curata dalla Piemme, in una straordinaria ed affascinante veste grafica; a mio parere ancor più bella rispetto all'edizione originaria. 


13 euro
pp. 328


È DIFFICILE CREDERE A UNA
COINCIDENZA, MA È PIÙ DIFFICILE
CREDERE A QUALSIASI ALTRA COSA.
Una sera, nel più improbabile angolo di Chicago, due ragazzi di nome Will Grayson si incontrano.
Will e Will non potrebbero essere più diversi, ma dal momento in cui i loro mondi collidono, le loro vite, già piuttosto complicate, prendono direzioni inaspettate, portandoli a scoprire cose completamente nuove sull'amicizia, l'amore e, soprattutto, su loro stessi.

Questo libro, in realtà, non è opera solo ed unicamente di John Green ma è stato scritto in collaborazione con un suo caro amico scrittore, David Levithan. Il young adult in questione è forse il meno conosciuto del pluripremiato autore statunitense, tuttavia io credo fermamente che dopo Colpa Delle Stelle sia forse il più bello. Ritengo "Will ti presento Will" uno dei migliori young adult mai scritti, facilmente classificabile come uno di quei libri generazionali, insomma uno di quelli che tutti i ragazzi dovrebbero leggere almeno una volta nella vita.

La vicenda ruota attorno alla vita di due ragazzi aventi lo stesso nome, ma personalità alquanto diverse. Il primo Will Grayson è un tipo piuttosto ordinario, ha una vita tranquilla, vorrebbe da sempre degli amici ma purtroppo la falsità e l'ipocrisia dei più gli hanno impedito di crearsi una buona comitiva nel corso della sua vita. Oggi il suo unico legame con la vita sociale è indubbiamente rappresentato dall'amicizia con Tiny Cooper, un bizzarro e corpulento ragazzo gay. Dal temperamento intraprendente e sempre molto ottimista, è estremamente ricco di conoscenze. La sua esistenza, al contrario, di quella dell'amico Will è assolutamente anormale, in quanto la sfera emotiva fa da protagonista alle sue giornate dato che Tiny cambia continuamente ragazzo. Si fidanza costantemente quindi anche Will in qualche modo è implicato in quelle che sono indirettamente le conseguenze di questi rapporti, come ad esempio i pianti a dirotto a seguito di una rottura...

Il secondo Will Grayson è un soggetto che vive in uno stato di perenne depressione, in cuor suo sa di essere omosessuale ma ha paura di ammetterlo a se stesso e agli altri. Chatta tutti i giorni con un ragazzo conosciuto sul web finchè non verrà a galla la triste verità, ovvero il fatto che quest'ultimo era in realtà solo un profilo falso inventato da quella che sarebbe dovuta essere la sua migliore amica, Maura. Il caso vuole che proprio per colpa di Maura, un giorno, il secondo Will Grayson si diriga nel centro di Chicago dove, quello stesso giorno, andrà anche l'altro Will per assistere ad un concerto. I due omonimi così si incontreranno e da quel momento tante cose cambieranno.

Senza farvi troppi spoiler su quelli che saranno gli aneddoti successivi ci terrei a farvi capire quanto questo sia un romanzo assolutamente incredibile. L'incontro tra i due Will sarà un evento di svolta per entrambi. In realtà i due non saranno mai in stretto contatto tra loro, ne instaureranno chissà quale rapporto di amicizia. A fare da tramite troveremo piuttosto l'esuberante Tiny Cooper che sarà per il secondo Will una vera e propria luce in fondo al tunnel. Sappiamo della già complicata vita di questo ragazzo, che barcolla tra depressione e inconstante voglia di farla finita. Tiny sarà oltremodo essenziale, in quanto gli farà capire che c'è sempre qualcosa per cui valga la pena vivere questa vita, che l'amore salva e che sono i sentimenti veri quelli che contano. 
Più di tutti a deludere Will è stata Maura, l'amica di una vita. Com'è possibile che chi gli è stato accanto per così tanto tempo, in quello stesso tempo è stata anche l'anima più subdola e falsa che egli avesse mai incontrato? Ciò che provava a seguito dell'inganno della ragazza non era tanto il dolore per l'amicizia ormai andata ma piuttosto un amaro senso di disgusto per quella tremenda azione che non ti aspetteresti neanche dal tuo più grande nemico. 

"Forse c'è qualcosa che avete paura di dire, o qualcuno che avete paura di amare, o un posto in cui avete paura di andare.
Farà male. Farà male perchè è importante"

Tanto da insegnarci ha anche la storia del primo Will Grayson che insieme con Tiny rappresenta l'apoteosi di uno straordinario rapporto d'amicizia. Uno di quelli reali, veri come pochi a questo mondo. Un legame che va oltre i pregiudizi della gente, diverso da tutto e tutti e a suo modo speciale!

I temi toccati in questo young adult sono davvero tantissimi. Questa è la seconda volta che lo leggo, dopo un paio d'anni circa, e ne sono rimasta folgorata oggi come allora data la vasta mole di bellezza insita in esso. Ho capito tanto, riuscendo ad attualizzarlo sempre più con quella che poi era davvero la mia situazione attuale sulle amicizie, la vita, l'amore e quanto altro. Non si tratta di semplice parole, fatte per restare lì, senza un apparente motivo, si tratta di una storia un po' insolita ma che riuscirete ad avvertire come vera e sensazionale. Un young adult capace di emozionare e di ritrarre, grazie alla bravura degli autori, in semplici righe insiemi di straordinarie verità toccando le più disparate delle tematiche adolescenziali!

Un abbraccio, 




martedì 2 gennaio 2018

Auguri di buon anno a tutti voi!

Ehii readers,

dopo un bel po' di tempo torno finalmente a scrivere nuovamente sul mio amato blog. Prima di perdermi in chiacchiere, perché sì - ho davvero tante cose da farvi leggere, lasciate che vi dica che mi siete mancati, mi siete mancati da impazzire! Adoro il mondo della blogosfera e ancor di più amo quell'universo fatto di pagine e parole in cui sono solita perdermi. Mi scuso per non aver più scritto recensioni, non esserci stata su Instagram, insomma per essermi assentata per questo lasso di tempo... In realtà chi mi legge abitualmente sa che non è mio costume parlare della vita privata qui sul blog, a volte vi aggiornavo tramite Instagram, ma su questo sito mi limitavo a parlare di libri... dunque oggi farò un'eccezione perchè penso sia giusto farvi sapere almeno per sommi capi cosa sia successo.

Ebbene semplicemente quello appena trascorso non è stato un periodo molto felice per me, ho avuto più di un problema familiare che logicamente mi ha coinvolto in prima persona, ovviamente ad aggravare c'era il peso della scuola che non potevo in alcun modo trascurare essendo questo, tra l'altro, il mio quinto anno. Purtroppo accanto a me non ho trovato molte persone, al contrario tanti mi sono andati via, deludendomi profondamente. In fatto di amicizie reputo questo 2017 forse un anno cruciale, un anno di scoperte e di rivelazioni, tante persone che da sempre sono state al mio fianco, in un attimo mi hanno voltato le spalle, non curandosi minimamente del fatto che fossi sola contro tante cose, cose di cui loro neanche erano a conoscenza. Tutto ciò mi ha inevitabilmente portata ad allontanarmi anche da quello che mi piace, che faccio con piacere perchè è ciò che più adoro fare, ovvero parlarvi di libri! Purtroppo quando si hanno momenti così, difficilmente si trova tempo e forza per fare cose che in teoria dovrebbero distrarci dall'angusta quotidianità.

Ora finalmente quest'anno è volto al termine ed io sento di aver capito, di aver compreso alcune cose. Ad esempio ho compreso quanto la vita sia una serie interminabile di sfide, una dopo l'altra, che costantemente ci mettono alla prova. Forse quest'anno ne ho passate un po' troppe ma nulla è mai un errore e non mi pento di aver agito nel modo in cui ho fatto, se potessi tornare indietro sinceramente non cambierei proprio nulla, molte cose evidentemente dovevano andare così e cerco di farmene una ragione. Ora un nuovo capitolo bianco si stende davanti a me ed io non vedo l'ora di ripartire con tanta energia e voglia di fare, più forte di prima. abbracciando quelle che sono le mie passioni e le mie più grandi ambizioni. Ho in mente una lista di situazioni da realizzare quest'anno, forse uno dei più importanti per me in quanto ho l'esame di maturità da affrontare, scelte molto importanti da compiere per il mio futuro e tanti ma tanti cambiamenti che progetto già da un po' e che non vedo l'ora di attuare! Cambiamenti relativi non solo alla mia vita privata ma anche al blog stesso. Indubbiamente continueremo a parlare di libri, ma molto probabilmente vi saranno anche nuovi topic, ho intenzione di cambiare anche la veste grafica, di migliorare le rubriche attuali e magari di inserirne delle altre, forse anche di cercare dei collaboratori... Insomma ho molte idee ma per ora non vi svelo nient'altro, man mano avrete modo di capire!

Intanto tutto ciò che posso fare adesso è augurare un meraviglioso inizio anche a voi... a chiunque quest'anno abbia dedicato anche solo qualche minuto del suo tempo per leggere un articolo pubblicato su questo mio blog, a chiunque mi abbia scritto almeno una volta per email, su instagram o semplicemente mi abbia lasciato un commento per chiedermi qualcosa, esprimere un giudizio, dare un consiglio... Sappiate che tra le tante cose, se continuo ad essere qui è perchè so che dall'altro lato vi sono delle vere visualizzazioni, visualizzazioni di persone a cui interessa cosa dico e cosa penso. Per cui grazie, grazie di cuore a tutti voi. Siete più importanti di quanto possiate credere.

A voi auguro il coraggio di girare pagina quando le cose non vanno come dovrebbero, o semplicemente, come vorremmo che andassero. A voi auguro di poter ricominciare sempre, anche quando la vita e le situazioni non saranno dalla vostra parte perchè chi non ricomincia inciampa, inevitabilmente, in ricordi aggrovigliati che ci fanno smettere di pensare al futuro. Abbiate la forza di conservare i momenti vissuti ma di non vivere dentro di essi.

 Buon 2018,

 un abbraccio e a prestissimo,


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...