giovedì 19 ottobre 2017

Novità per Leggereditore // dal 26 ottobre in libreria

Siamo quasi alla fine di ottobre e questo autunno si sta rivelando sempre più ghiotto di novità libresche. Quelli che vi segnalo oggi sono due titoli editi Leggereditore, pubblicati in ebook lo scorso 12 ottobre e che arriveranno sugli scaffali delle nostre librerie la prossima settimana, precisamente il 26 ottobre.

Non lasciarmi andare
pp.208
prezzo 16€ 

Cosa succede se l’unico modo per salvare tua madre è doverla abbandonare?

Grace, dieci anni, vive nella periferia degradata di Los Angeles con una madre tossicodipendente che la trascura e il rischio di essere affidata ai servizi sociali. C’è solo una persona che può aiutarla a uscire fuori da questa situazione e donarle una nuova speranza: Billy Shine, il suo vicino di casa. Un tempo ballerino di Broadway, Billy è ora un uomo solitario, in preda a continui attacchi di panico, spaventato dalla gente e dal mondo fuori le quattro mura della sua casa. Le sue giornate scorrono silenziose, perfettamente orchestrate da una routine da cui raramente riesce a fuggire. Tutto cambia, però, quando nella sua vita irrompe la piccola Grace, proponendogli un piano audace e coraggioso per aiutare la madre a disintossicarsi. Billy si mostrerà per lei un fidato alleato, pronto a farsi in quattro. L’impresa, d’altra parte, è di quelle che ridanno senso all’esistenza e nuova fede nell’amore puro e incondizionato. Ma non è affatto facile, perché per aiutare la madre di Grace sarà necessario privarla della cosa di cui ha più bisogno: sua figlia.
Emozioni, coraggio e sfide da affrontare per una storia intensa che vi farà commuovere



Catherine Ryan Hyde, classe 1955, vive a Cambria, in California. Scrittrice poliedrica e vivace, ha pubblicato numerosi romanzi e raccolte di racconti, grazie ai quali ha ricevuto importanti riconoscimenti letterari. Tra le sue opere più famose ricordiamo La formula del cuore (Piemme, 2000), tradotto in 23 lingue e da cui è stato tratto un film con Kevin Spacey, Un sogno per domani. Con Non lasciarmi andare fa il suo ingresso nel catalogo Leggereditore.


Fino all'ultima parola
pp. 368 
prezzo €14,90

Se potessi leggere nella mia testa, non mi sorrideresti...

A prima vista Samantha McAllister sembra essere come tutte le ragazze della sua età, ma dietro il suo aspetto curato nasconde un segreto che non ha mai confidato a nessuno. Tormentata
da un flusso continuo di pensieri negativi, paranoie e fissazioni, come quella per il numero tre, Sam soffre di un disturbo ossessivo-compulsivo che rende difficile non solo il suo rapporto con gli altri ma anche e soprattutto con sé stessa. C’è solo un luogo in cui riesce a sentirsi veramente libera: la piscina, per lei fonte di ispirazione, riconciliazione con il mondo e, soprattutto, con la propria mente. Ma una volta fuori dall’acqua, è tutta un’altra storia... Forse ciò di cui avrebbe bisogno è circondarsi di amici migliori, veri e profondi, proprio come lei. Decide così di entrare in un gruppo segreto, l’Angolo dei Poeti, per aprirsi a nuove esperienze. E qui, in modo del tutto inaspettato, incontra Aj da cui si sente subito attratta. Per Sam, però, è tutt’altro che naturale lasciarsi andare, e assecondare i propri sentimenti non sarà affatto un’impresa facile...
Un romanzo sull’importanza dell’amicizia autentica e vera, per ritrovare sé stessi lungo un emozionante percorso attraverso le parole.


Tamara Ireland Stone è  autrice di numerosi romance, pubblicati in più di venti Paesi. Ex marketing manager di un’azienda della Silicon Valley, adora sciare, fare trekking e trascorrere il tempo libero insieme alla sua famiglia. Vive con il marito e i loro due bambini non lontano da San Francisco. Con il romanzo Fino all’ultima parola fa il suo esordio nel catalogo Leggereditore.

mercoledì 11 ottobre 2017

Recensione: "Senza filtri" di Lily Collins

Ehilà readers,
il libro di cui vi parlerò oggi è un po' diverso dal solito genere che sono abituata a recensirvi. Non si tratta infatti di un vero e proprio romanzo ma bensì di un'autobiografia. L'autrice - nonché narratrice - è la talentuosa attrice britannica Lily Collins. "Senza filtri" è il titolo con il quale ha denominato questa sua prima opera letteraria. Il volume è stato pubblicato qui in Italia appena qualche settimana fa dalla Fabbri Editori.



Ogni ragazza, prima o poi, si trova davanti a delle sfide importanti: accettare il proprio corpo, affrontare relazioni difficili, superare paure che sembrano insormontabili. Ed è successo anche a Lily. Lily sa che cosa vuol dire vivere per metà nella luce e per metà nel buio. Anche lei sa cosa vuol dire lottare per salvarsi. Significa guardarsi allo specchio e amarsi, accettare di essere strane e vulnerabili, ma proprio per questo meravigliose. E spesso, per riuscire a fare quel piccolo grande passo, basta qualcuno che ti prenda la mano e che ti dica che non sei solo.

Senza filtri non è propriamente la semplice autobiografia della Collins: oserei definirla piuttosto, forse, un vero e proprio diario di confessioni e pensieri che l'attrice svela non solo ai suoi appassionati ammiratori ma a qualsiasi ragazza adolescente. Tramite la bellezza di poco più di 240 pagine, la Collins narra quelle che sono state le tappe fondamentali della sua vita e lo fa con un'incredibile sensibilità che in molti passi mi ha trasmesso una sensazione di strano appagamento interiore che non avrei mai creduto di poter raggiungere tramite questa lettura.

Gli argomenti in questione sono davvero tantissimi, per tale ragione è impossibile che - da ragazze - leggendo un libro simile si rimanga totalmente indifferenti ai pensieri che la penna della Collins ha messo nero su bianco. Si parla dei rapporti umani con gli amici, i genitori e eventuali partner, dei primi approcci di relazione, delle problematiche legate all'estetica e a al peso, del proprio benessere, delle cose non troppo complicate ma che nella loro semplicità ci rendono assolutamente felici e ovviamente della sofferenza, delle mille sfumature di quei giorni cubi in cui nulla sembra poterci tirare su...

"Ogni tanto, nei momenti più difficili, l’universo ci offre delle perle d’ispirazione, e se siamo disposte ad accoglierle e a vederle possono favorire un’immensa crescita"

Un punto davvero fondamentale è che, leggendo questo libro, oltre ad avere una panoramica completa su quelle che sono state le esperienze che hanno formato e attraversato negli anni questa donna tenace che spesso vediamo sul grande schermo, abbiamo anche modo di leggere le opinioni della stessa persona in merito. Così facendo, ho avuto la possibilità di scoprire lati della persona che tramite interviste e cose varie non avevo mai percepito; ad esempio non sapevo della dura lotta che Lily ha condotto nel corso dell'adolescenza contro il suo peso. La verità è che come gran parte di noi, non riusciva a vedere la sua vera bellezza e per tale ragione si imponeva di voler raggiungere obiettivi e ritmi diversi da quelli che il suo stesso corpo potesse sostenere. Tutto ciò l'ha portata a soffrire di gravi malattie alimentari come l'anoressia. Nelle stesse pagine l'attrice ci narra della sua caduta in questo pozzo che sembrava senza fine, del cosa l'avesse spinta ad arrivare a soffrire di questa tremenda patologia e contemporaneamente, con il sorriso sulle labbra, ci parla dell'ardua impresa di riprendersi e tornare a vivere come da sempre avrebbe dovuto fare, spiegandoci l'evoluzione della sua concezione di cibo, visto non più come una punizione ma come un carburante, qualcosa di essenziale per la vita, per migliorare e migliorarsi. Così come viene affrontato questo argomento, allo stesso modo ne vengono riportati tanti altri di fondamentale importanza, in più ciò che rende davvero unica questa lettura, è il modo dell'autrice di parlare ai suoi lettori. Un linguaggio semplice e uno stile fluente sono alla base del tutto, il che rende ancor di più l'atmosfera delle confidenze in forma di diario.


Ho apprezzato tantissimo anche la scelta del titolo che trovo davvero giustissimo per il libro. Narrare di sé in questo modo, aprendo il proprio animo ad un mondo intero e facendolo eliminando anche la più remota ombra di filtri che possano oscurare la bellezza della verità, richiede molto coraggio... un coraggio che rende Lily la meravigliosa donna che senza dubbio è!
"Esiste una felicità maggiore da conseguire: la gioia  di godermi il più possibile l’unica vita che ho, accettandomi per ciò che sono"
Leggere questa autobiografia è stata una vera e propria esperienza che credo tutte le ragazze prima o poi dovrebbero fare. Ribadisco che il tutto non è esclusivamente fine alla conoscenza della vita dell'autrice ma piuttosto ad una serie di pensieri e ad alcune esperienze dalle quali dovremmo trarre esempio. Attraverso determinate riflessioni Lily cerca di far passare messaggi davvero essenziali, messaggi che noi giovani ragazze dovremmo leggere più spesso nei libri e assimilare come mantra per la nostra quotidianità... primo fra tutti il concetto dell'essere sempre e solo se stessi, dell'imparare ad amarsi nonostante tutto e a non volersi cambiare mai, soprattutto se ciò è mirato in virtù del dover piacere agli altri! 

A presto, 


domenica 8 ottobre 2017

Recensione: "Numb - Anna" di Diego Ferra

Readers, avete già sentito parlare di Diego Ferra? Mi auguro proprio di sì perchè la recensione di oggi verterà proprio su quello che è il suo romanzo d'esordio. Questo autore è arrivato da poco nelle nostre librerie, pubblicato dalla Sperling & Kupfer, ma prima di tutto ciò era già noto a molti lettori per aver dato vita alla sua trilogia Numb sulla piattaforma online Wattpad.
Il romanzo in questione porta il titolo completo di "Numb - Anna" ed è il primo capitolo della suddetta trilogia.




LA STORIA D'AMORE ITALIANA VINCITRICE AI WATTYS, con oltre 1 milione e 200 mila visualizzazioni online.


«Non si è mai in un posto per caso. Si finisce sempre per essere dove dobbiamo.»

L'aeroporto è intasato di auto parcheggiate al sole e bagagli a mano trascinati in tutta fretta. Nel cielo, il rumore assordante di un aereo in partenza. L'ultima volta che Anna ha raggiunto sua nonna Evelin in Inghilterra aveva soltanto sette anni. Ora, a diciott'anni, e al suo primo viaggio da sola, si sente irrequieta. Chiunque si sentirebbe così. Perché questa volta non si tratta di una vacanza estiva come le altre. Anna è stata ammessa al Magdalene College di Cambridge e la sua vita sta per cambiare: una nuova casa, nuovi amici, un nuovo mondo tutto da scoprire. Ha organizzato questo viaggio nel minimo dettaglio. Eppure quel che ancora non compare nei suoi appunti, scritti con precisione sull'agenda, tra gli orari dei corsi da seguire, è il nome di Nicolas, né l'enorme mistero dei suoi occhi. Non c'è nemmeno il fiume Cam, lento e dolce, che dalle sue sponde la guarda e le ricorda che siamo sempre dove dobbiamo essere. Anna si sente totalmente impreparata a tutto questo. Un universo di emozioni sconosciute l'attende. Così come l'incontro con un nuovo sentimento. L'amore. Con una scrittura intensa, incisiva e carica di emozioni, Diego Ferra ha saputo conquistare il cuore delle lettrici. 
Sono sempre molto entusiasta di leggere romanzi provenienti dallo sconfinato universo di Wattpad. Ho bellissimi ricordi legati a questa straordinaria piattaforma che dà la possibilità ogni giorno a milioni di persone in tutto il mondo di improvvisarsi scrittori, mettendo nero su bianco le loro idee in modo totalmente gratuito. Qualche annetto fa passavo interi pomeriggi a leggere fan fiction online su quel sito e pensandoci mi rendo conto che alcune delle storie che più ho amato sono nate proprio lì. Per tale ragione quando ho saputo di questa nuova pubblicazione proveniente dalla famosa applicazione, non ho avuto bisogno di pensarci due volte e mi sono subito fiondata su questa lettura. Ammetto che inizialmente non sapevo bene cosa aspettarmi in realtà, perchè prima d'allora non avevo mai letto nulla di Diego Ferra. Tuttavia la sinossi coinvolgente e la moltitudine di pareri positivi hanno fatto sì che le mie aspettative, dopo essermi informata, arrivassero letteralmente alle stelle e ora, a lettura ultimata, sono felice di farvi sapere che nessuna di queste aspettative è stata delusa.

Ma prima di parlarvi più approfonditamente delle sensazioni che hanno accompagnato questa lettura, vediamo nel dettaglio chi sono i personaggi e intorno a cosa ruota questa storia.
Come avrete potuto intuire dal titolo, la protagonista è Anna, una ragazza italiana che concluso il liceo decide di trasferirsi a Cambridge, in Inghilterra, per seguire un prestigioso corso d'arte al Magdalene Collage. La ragazza ha un carattere abbastanza riservato e da sempre da dedicato la sua vita allo studio, cercando di inseguire i duri obiettivi che con il tempo si è prefissata. Nessuna distrazione l'ha mai condotta realmente fuori da quella che è sempre stata la sua strada ideale, tuttavia in Inghilterra le cose cambiano decisamente. Anna ha diciotto anni, una nuova vita lontana da casa e dai suoi più cari affetti, una strabiliante mole di studio da affrontare e una strana voglia di evadere e di lasciarsi andare, di sentirsi un po' sopra le righe come d'altronde è giusto data la sua giovane età. Ad incrementare queste fantasie c'è Nicholas. Tutto in lui trasuda fascino e mistero e non parlo solo di un incantevole aspetto esteriore ma anche e soprattutto di un carattere particolarmente "astratto", uno di quelli che nella loro complessità ti rimangono dentro per sempre. Tra loro due sarà attrazione fin da subito, eppure questa - si sa - non sempre è sufficiente anche perchè Nicholas, almeno inizialmente, non ha propriamente in mente l'idea di intrecciare i suoi fili in quelli di una relazione ai livelli di ciò che potrebbe desiderare Anna. In generale, poi, è molto difficile capire cosa intenda realmente il ragazzo anche perchè non è mai stato realmente solo. Con lui c'è fin dall'inizio dei tempi una ragazza di nome Caroline che ha un posto speciale nel suo cuore e che darà davvero del filo da torcere ad Anna.

La storia che nascerà tra le stradine di Cambridge con Nicholas e Anna posso assicurarvi che vi rimarrà nel cuore, nulla di ciò che accade è mai banale o prevedibile. Un vortice di emozioni senza tempo prende piede in quelle pagine. Oltre ad un mondo di sentimenti nuovi ed inesplorati che vi faranno decisamente battere il cuore, farete la conoscenza di più personaggi che si distingueranno per particolari peculiarità che li rendono unici agli occhi del lettore. Questo è indubbiamente un elemento che ho apprezzato molto, ovvero l'ottima caratterizzazione anche degli "interpreti secondari" che man mano popolano il racconto.

Un'unica pecca è stato il ritmo della narrazione che all'inizio ho trovato un po' lento. Sono sempre del parere che l'incipit e in generale i primi capitoli siano di fondamentale importanza per conquistare l'attenzione del lettore, tuttavia con "Numb - Anna" le prime cento pagine sono state più "statiche" del previsto. A compensare tale elemento c'è però uno stile  narrativo decisamente impeccabile, perfetto per questo genere di romanzo... fluente e mai troppo prolisso anche nelle descrizioni. Continuando la lettura mi sono follemente innamorata delle personalità descritte, tanto da aver divorato in appena un paio di sere i restanti capitoli. Concludo dicendo che questo primo capitolo della trilogia è un romanzo che vi consiglio assolutamente di leggere; indubbiamente ci troviamo di fronte ad una storia pensata ed indirizzata ad una fascia prevalentemente giovanile, ma se siete fan di new adult sono sicura che l'apprezzerete comunque!
Ebbene, anche per oggi è tutto, ci sentiamo presto con la recensione del secondo volume.

Un abbraccio e buone letture,


lunedì 2 ottobre 2017

BLOG TOUR: "Io e te come un romanzo" di Cath Crowley - I tappa: recensione

Diamo inizio a questa settimana e più in generale al mese di ottobre con un fantastico blog tour dedicato ad una recente uscita firmata DeA Planeta Libri. Il libro di cui - io ed altre cinque blogger - avremo l'onore di parlarvi è intitolato "Io e te come un romanzo" ed è il nuovissimo young adult della straordinaria Cath Crowley, già autrice di più bestseller. Il blog tour inizia oggi, 2 ottobre e termina il 7, per un totale di sei tappe. Qui di seguito troverete il banner con i relativi appuntamenti.


La tappa di oggi, come avrete potuto notare, ha come tema la recensione del romanzo e ciò mi fa particolarmente piacere perché non vedevo l'ora di parlarvi di questo libro  e quale occasione migliore per farlo se non un blog tour ad esso dedicato?

Trama
Ci sono ferite che non si rimarginano, giorni che non si dimenticano. Come il giorno in cui Rachel ha detto addio al suo migliore amico, Henry Jones.
Era una sera d’estate, e lei stava per trasferirsi dall’altra parte del Paese. Ma, prima di andarsene, si era nascosta nella libreria gestita dai Jones e aveva infilato una lettera nel libro preferito di Henry. Una lettera d’amore a cui Henry non aveva mai risposto.
Ora, però, sono passati tre anni e quel giorno sembra lontano una vita intera. Perché nel frattempo il fratello di Rachel è morto, e lei è l’ombra di quel che era. Il dolore la soffoca, e l’unica via d’uscita sembra tornare a casa.
Dalle cose che Rachel ama di più: la libreria e Henry. I due iniziano quindi a lavorare fianco a fianco, circondati dai libri, confortati dalle parole. E, mentre tra gli scaffali impolverati della libreria si intrecciano le storie di tutta la città, Rachel e Henry si ritrovano.
Perché non c’è posto migliore delle pagine di un libro per ritrovarsi.


Recensione
"Perchè non c'è posto migliore delle pagine di un libro per ritrovare se stessi", questa è l'ultima frase della trama apposta sulla sovracopertina interna del romanzo. Non è certamente una di quelle frasi rare e sconosciute, soprattutto a noi lettori, ma il bello è proprio questo... in poche e semplici parole - apparentemente magari anche banali - è espresso un concetto incredibilmente vero. Questa sorta di aforisma, connesso ad una trama particolarmente accattivamene, ha fatto sì che mi immergessi ad occhi chiusi nella lettura. E proprio così come quando si ci immerge in una immensa distesa d'acqua, tra meravigliose onde blu che a tratti tentano di travolgerti e a tratti ti fanno respirare, con le stesse sensazioni mi è sembrato di vivere questo romanzo. Travolgente, emozionante ed indimenticabile... questi sono i tre aggettivi che userei per darne una descrizione in linee generali a chi non ne sa ancora nulla.


Entrando più nel dettaglio inizierei con il parlarvi dei due protagonisti: Rachel e Henry. Due anime diverse e lontane nel tempo e nel luogo ma mai nel posto più importante, quello che chiamiamo cuore. Tutto ciò perché i ragazzi si conoscono fin da sempre e quella a cui hanno dato forma man mano è stata un'amicizia unica nel suo genere. Una di quelle per le quali si è disposti a dar la vita e contemporaneamente a desiderare di voler vivere ogni attimo al meglio. La vicenda prende forma quando, dopo ben tre anni di lontananza, Rachel finalmente ritorna nella città dove un po' di tempo fa ha lasciato Harry senza, per giunta, nessun saluto. La distanza li ha irrimediabilmente allontanati, ma il peggio è che Rachel ha volutamente evitato di scrivere ad Harry per tenersi in contatto con lui. Dietro questo apparentemente ignobile comportamento c'è in realtà ben altro. La verità è che Rachel in una fredda sera di dicembre del 2012, prima di partire, aveva lasciato una lettera ad Henry tra le pagine di uno dei suoi libri preferiti, "Prufrock e altre osservazioni" di T.S. Eliot. La lettera altro non era che una splendida dichiarazione d'amore per Henry, alla quale quest'ultimo non ha mai risposto, molto probabilmente perchè allora era già follemente invaghito della sua ragazza, Amy.

Resta di fatto che attualmente, dopo questo ricongiungimento, sembrerebbero esserci tutti i presupposti per un riavvicinamento da parte dei due, peccato che Rachel non sia più la stessa. È anche vero che il tempo passa e cambia un po' tutti ma la ragazza non è cambiata solo esteriormente quando piuttosto internamente. Un grave lutto ha segnato la sua vita, ovvero la perdita di suo fratello che l'ha semplicemente resa nient'altro che un automa. Il peggio in tutto ciò è che a privarla di così tanto è stato proprio uno dei suoi più grandi amori, ovvero il mare al quale non riesce più ad avvicinarsi.
"Ma amo te e, prima che tu mi dica che non è vero, le parole importano eccome. Non sono inutili. Se fossero inutili allora non potrebbero dare inizio alle rivoluzioni e non cambierebbero la storia e non sarebbero le cose a cui pensi ogni sera prima di andare a dormire..."
Harry da parte sua non capisce cosa possa aver fatto di così sbagliato per aver perso l'eterna amicizia con la sua migliore amica e soprattutto non sa per quale ragione Rachel si comporti in modo apatico e distaccato. Nella Howling Books sono cresciuti e qui, dopo tre lunghi anni, si ritroveranno. Perché, appunto, non c'è luogo migliore per ritrovare se stessi se non tra le pagine di un libro. Ciò che più ho amato del romanzo, oltre alla storia di fondo, è la suggestiva linea geografica ideale che prende piede proprio attraverso le opere di tanti autori presenti nella libreria di famiglia di Henry. Per molti versi è come se i protagonisti dell'intero racconto fossero proprio i libri e per chi come me li ama, sarà impossibile resistere a questo magico romanzo. Vi innamorerete perdutamente dell'idea di una Biblioteca delle lettere, un luogo incantato che si trova all'interno della libreria, in cui i volumi non sono in vendita ma sono messi a disposizione del pubblico per la lettura e l'annotazione dei loro pensieri. Leggere è già di per sé un'esperienza strabiliante ma condividere ciò che si legge con gli altri è assolutamente indescrivibile, per tale ragione i libri vissuti hanno un fascino che li eleva a bellezze senza tempo e lo scopo della Biblioteca delle lettere è proprio questo: condividere con gli altri i propri pensieri.


Non esagero se vi dico che "Io e te come un romanzo" è uno dei migliori young adult di tutti i tempi... Ho amato ogni cosa, la storia di Rachel ed Henry mi ha davvero conquistata lasciando un segno indelebile in quella parte del mio cuore che va instancabilmente alla ricerca di nuovi young adult e che per tale ragione ha altissime aspettative su questi ultimi. Secondo il mio parere nessuna parola sarebbe abbastanza per descrivervi le emozioni provate, per cui mi auguro solo di essere riuscita nel mio intento, ovvero quello di persuadervi nel dare una possibilità al capolavoro indiscusso della Crowley. Un'indimenticabile storia di amicizia, sentimenti, perdita e forza delle parole sta aspettando solo voi!

Alla prossima,

Carmela

mercoledì 27 settembre 2017

Recensione: "Cosa ho fatto per amore" di S. E. Phillips

"Cosa ho fatto per amore" è il titolo dell'ultimo romanzo della regina del contemporary romance, la meravigliosa S.E. Phillips. Il libro è il quinto volume della serie Wynette, Texas. Come al solito non sono presenti collegamenti diretti con gli altri capitoli, quindi può essere letto indipendentemente dai precedenti. Edito dalla Leggereditore, è stato pubblicato il 31 agosto.



Per Georgie York, un tempo la protagonista di una delle sitcom preferite dagli americani, è proprio un periodo no. La sua carriera cinematografica è in stallo e dover badare a suo padre la sta facendo letteralmente impazzire. Per di più, suo marito l'ha appena lasciata... Un bel danno d'immagine per una delle attrici più amate dal grande pubblico. In un momento del genere, andare a Las Vegas e imbattersi nel suo ex collega, il detestabile ma fascinoso Bramwell Shepard, sarebbe stata per chiunque la peggiore delle soluzioni. Ma Georgie non è una donna come le altre, la sua vita è uno straordinario e inestricabile groviglio di guai. Quando ai suoi però si aggiungono quelli di Bramwell Shepard, la situazione diventa a dir poco esplosiva, perché i destini dei due ex rivali sono più legati di quanto loro stessi avessero mai sospettato.

Georgie York è un'affermata attrice del panorama hollywoodiano. Ha iniziato la sua carriera fin da ragazzina lavorando in alcune sitcom. Pur avendo un solido stuolo di esperienze che l'ha portata spesso in primo piano di fronte all'accecante luce dei riflettori, ha un temperamento piuttosto insicuro che l'ha condotta più volte in situazioni forse un po' scomode. Ma la sua vita da star non è affatto tutta rosa e fiori come potrebbe sembrare. Tantissimi grattacapi affollano le sue giornate e un'insanabile orda di tristezza si abbatte sulla sua esistenza quando l'amato marito decide di porre fine alla loro relazione. E come se non bastasse, quando tutto sembra andare di male in peggio, a rincarare la dose ci sarà il ritrovo di un suo ex collega con il quale in passato ha avuto ripetuti scontri: Bramwell Shepard . Il personaggio di Bram è davvero affascinante e quando dico ciò non mi riferisco propriamente all'aspetto estetico che gli conferisce la penna della Sep ma piuttosto voglio alludere a quell'alone di fascino che è racchiuso nel suo carattere. Bram ha una personalità molto complessa e forse per tale ragione mai banale. È indubbiamente il classico tipo d'uomo sul quale inconsciamente potremmo essere prevenuti, affibbiandogli giudizi che apparentemente gli stanno bene addosso ma che poi si distaccano molto da ciò che egli è in realtà.


Cosa accomuna questi due personaggi? A primo impatto solo una serie di rancori infiniti ma conoscendosi meglio, capiranno entrambi che c'è ben altro e soprattutto si renderanno conto che resistere alla tentazione amorosa non sarà per niente facile... 
Quello di cui ci racconta la Phillips non è il solito sentimento che spesso leggiamo nei romanzi, questo qui è un amore ben tangibile anche in un contesto che potrebbe sembrare alquanto fuori mano rispetto alla nostra portata. Il mondo di Hollywood cela un'infinità di segreti e ciò che siamo abituati a vedere dall'esterno probabilmente è solo una piccola parte, tramite la quale possiamo parlare di gossip, giudicando la vita di questi personaggi pubblici. L'autrice molto sapientemente ci offre una nuova visione, più realistica che ci aiuta a comprendere almeno in parte in che modo possano funzionare questi complessi meccanismi. Il tutto avviene con una scrittura fluente e particolarmente scorrevole, condita da un appetibile tono d'ironia che sono sicura non potrà lasciarvi indifferenti.

Oltre alla perfetta caratterizzazione dei protagonisti, la Sep ha avuto - come sempre - un occhio di riguardo anche per i personaggi minori. Sullo sfondo infatti si intrecciano altre vicende e storie amorose che vi faranno appassionare quasi come se stesse vedendo una sitcom a puntate. Il bello è che per lo più si ritrovano anche gli stessi nomi che abbiamo visto nei libri precedenti e se siete fan della serie, sono sicura che adorerete questa cosa.

A chi consiglierei questo libro? Credo sia una lettura adatta ad un pubblico alla ricerca di una meravigliosa e spassosa commedia romantica. Se cercate una lettura serale, post studio o post lavoro in grado di far svagare e viaggiare la vostra mente per un po', allora l'ultimo capolavoro della Phillips è praticamente perfetto. Poi ovviamente se siete fan dell'autrice, affrontare questa lettura è praticamente d'obbligo, non credo si possa andare avanti facendone a meno, anche perchè finora all'interno della serie è, secondo me, il migliore. Insomma, assolutamente imperdibile!

lunedì 25 settembre 2017

"Senza filtri", l'attesissimo esordio dell'attrice Lily Collins finalmente in Italia

Esce questa settimana, con esattezza il 28 settembre, il libro che segna l'esordio letterario della talentuosa attrice britannica Lily Collins. "Senza filtri", edito dalla Fabbri Editori, è una sorta di autobiografia della vita di questa meravigliosa donna che con i suoi film ha fatto innamorare milioni di adolescenti in tutto il mondo.





Prezzo: 15.90 €
Pagine: 240

NESSUNA VERGOGNA, NESSUN RIMPIANTO, SOLTANTO ME

Ogni ragazza, prima o poi, si trova davanti a delle sfide importanti: accettare il proprio corpo, affrontare relazioni difficili, superare paure che sembrano insormontabili. Ed è successo anche a Lily. Lily sa che cosa vuol dire vivere per metà nella luce e per metà nel buio. Anche lei sa cosa vuol dire lottare per salvarsi. Significa guardarsi allo specchio e amarsi, accettare di essere strane e vulnerabili, ma proprio per questo meravigliose. E spesso, per riuscire a fare quel piccolo grande passo, basta qualcuno che ti prenda la mano e che ti dica che non sei solo.

Chi è l'autrice...
Figlia di Phil Collins, ha iniziato a recitare nella fortunata serie della BBC Growing Pains, ma il successo vero per lei è arrivato con Shadowhunters, tratto dai romanzi di Cassandra Clare, e poi con il ruolo di protagonista in Scrivimi ancora. È il volto di Lancôme, e ha 4,5 milioni di follower su Instagram da ogni parte del mondo.

martedì 19 settembre 2017

In arrivo "Mirror, Mirror", il romanzo d'esordio di Cara Delevingne

Mirror, Mirror 
Il libro evento dell'anno: il romanzo d'esordio di Cara Delevingne

Autore Cara DelevingneRowan Coleman
Editore DEA
Genere Young Adult
Formato cartonato con sovraccoperta
Pagine 356
IN USCITA IL 10.10.2017


“Mi sono innamorata di questi personaggi, delle loro vite, dei loro problemi, di tutto quello che rappresentano per me. Crearli è stata un’avventura unica e condividerli con voi lo sarà ancora di più.”

-Cara Delevingne

SINOSSI
AMICI. AMANTI. VITTIME. TRADITORI.
QUANDO VI GUARDATE ALLO SPECCHIO CHE COSA VEDETE?
Niente è come sembra. La verità dello specchio è sempre capovolta.
Red, Leo, Naomi e Rose. Quattro ragazzi diversi ma uniti da un’unica passione: la musica. È stata la musica a renderli non solo una band, i Mirror Mirror, ma anche una famiglia. Inseparabili.
Almeno fino al giorno in cui Naomi è scomparsa nel nulla e la polizia l’ha ritrovata in condizioni disperate sulle rive del Tamigi.  Da quel momento niente è più stato come prima: uno specchio si è rotto e un pezzo si è perso per sempre nelle vite di Red, Leo e Rose. Perché Naomi era la più solare di tutti, l’amica migliore del mondo.
Ma in fondo al cuore nascondeva un segreto… Un segreto inconfessabile che nemmeno Red aveva fiutato e che nessuno avrebbe mai potuto immaginare. E mentre Rose si abbandona agli eccessi e Leo si chiude in se stesso, Red non accetta il destino dell’amica: ha bisogno di sapere, di capire. Che cosa ha ridotto Naomi in quello stato? Può davvero trattarsi di un tentato suicidio come crede la polizia?
Per scoprire la verità Red dovrà trovare la forza di guardarsi allo specchio, conoscersi e imparare ad amarsi per quello che è. Perché, a volte, bisogna accettare che niente è ciò che sembra e che la realtà può essere capovolta.
L’esordio nella narrativa della top model e attrice di fama mondiale Cara Delevingne, un romanzo dal ritmo serrato e dal finale mozzafiato. Una storia potente, provocatoria e indimenticabile che parla di amicizia e identità, ma soprattutto dell’insolubile conflitto tra quello che si è e quello che si finge di essere.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...